• Non ti piace la Neve?? Disattivala QUA:
  • Hey stranger! Don't you know Italian? CLICK HERE to find out how to activate automatic translation!

Guida per aspiranti FOUNDER

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
Buonasera Community
ci teniamo a ringraziare @Dago39 per aver accettato di condividere con noi la sua esperienza riguardante la gestione delle tribù, siamo sicuri che potrà essere molto utile a tutti gli utenti che per la prima volta si affacceranno sul Tribe Management.
Sappiamo tutti che il FOUNDER è un ruolo delicato e che ognuno lo interpreta a modo suo ma abbiamo ritenuto opportuno di far redigere questa guida a Dago per le ottime capacità relazionali che lo contraddistinguono e per il notevole bagaglio d'esperienza che ha, non a caso è stato eletto Best Founder 2021 --> Link Votazioni

Vi chiediamo di evitare commenti polemici e di limitare il flame in questa sezione non verrà tollerato.
 

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
Introduzione

Su richiesta di amici e della dirigenza Tribals ci tenevo a buttare giù due cose che mi frullano per la testa su come, a mio avviso, dovrebbe svolgersi un game in qualità di founder di una tribu’.
Parto già dal presupposto che una tribù è composta da gente pensante, si presuppone, entusiasta di iniziare ed affrontare una nuova avventura, disponibile, pronta e che ovviamente deve essere sempre trattata con il dovuto rispetto da tutti, in particolare dai responsabili della tribe.
Questa è la base da qui bisogna partire il concetto di tribù è uguale al concetto di gruppo.
Una tribù va pensata come un gruppo di amici che deve avere il piacere di convivere e stare insieme, scherzare anche con goliardia, legato da un fine e/o uno scopo da perseguire. Lo scopo, a mio avviso, non deve essere necessariamente la vittoria (questa è presunzione).
Lo scopo può essere anche quello di svolgere un game competitivo al fine di divertirsi insieme e sottolineo quest’ultima parola, non a caso. Io da quando gioco, ho sempre (o quasi) giocato da founder: non perchè sia sadico o perchè abbia velleità di comando a tutti i costi, semplicemente perchè ritengo che, anche influenzato dalle mie vicissitudini personali, abbia qualche attitudine alla direzione e/o al comando di persone.
Ho sempre cercato di non far pesare sui miei questa sorta di auto-elevazione di grado, cercando di rendere più democratica possibile la cosa (a volte anche ricevendo critiche per questo e ne sono ben conscio).
Svolgendo una sorta di founderaggio soft e democratico ma svolgendo sempre e comunque il diritto e la potestà di veto sulle decisioni importanti da intraprendere. Sono ben consapevole che questo tipo di direzione potrebbe anche avere qualche punto debole.
I filosofi della dittatura mi criticano, infatti, ferocemente ma poi che come ho detto nelle battute iniziali qua’ ci si deve essenzialmente divertire e non sottostare a un casermaggio allora, pace queste sono le mie idee e se, finora ho sempre avuto un sacco di proseliti, evidentemente sono condivise e benvolute anche dagli altri.
Non mi voglio dilungare: cercherò di suddividere le varie fasi in modo da non risultare troppo dispersivo, anche se avrei migliaia di cose da scrivere, non voglio tediare nessuno.
 

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
Preparazione del w

1.
Fase estremamente importante e delicata da non sottovalutare. Quando si decide di startare un mondo, io sono del parere che, sin dalle fasi iniziali, ci si debba sempre muovere con meticolosità ed efficienza. Il player che gioca in una tribù deve poter percepire che nulla è stato dettato dal caso
ma che ogni decisione presa, sin dalle prime fasi, è il frutto imponderabile di una ratio costruttiva da parte dei responsabili. Tutto deve essere pianificato, nella fattispecie ho sempre contattato tutti con un certo preavviso, assicurandomi la disponibilità dei vari players e cercando anche di avviare
una chat comune dove ci si inizia a parlare e a fantasticare su come possa essere lo svolgimento del mondo che si va a giocare e su chi possano essere i nemici da affrontare.
La chat di gruppo è importante perché oltre che a rinsaldare i pensieri, si ha giù la percezione di far parte appunto di un insieme di persone, di un qualcosa di strutturato e permette, sin dalle prime fasi l’integrazione di eventuali nuovi innesti nella tribù.
La fase del selezionamento dei partecipanti è importante. Il gruppo deve sempre essere composto da persone che possano coesistere, con pochissime o quasi niente primedonne.
Io sono un cultore del cosiddetto “gioco di gruppo”: se riesce a creare questo, l’ottanta per cento del gioco e’ fatto. Nel gruppo sono fondamentali sia i cosiddetti “top players” (gente brava nel gioco, esperta e sicura) che i “portatori d’acqua”. I top sono importanti per due motivi. Primo perché hanno il giusto carisma di trascinare anche quelli meno abili, secondo perché alla prova dei fatti, è assolutamente importante riuscire, sin dalle prime battute, a portare qualche risultato a casa.. ma non è necessario che siano tanti..ne bastano anche pochi strategicamente disposti, perché assicuro poi trascinano anche gli altri che sono ben felici di giocare con gente così’ brava ed esperta.
I top però non potrebbero esistere senza i gregari e/o portatori d’acqua, gente che pedala in silenzio e mandano truppe quando si devono mandare. Portare, sin dalle prime battute, dei risultati a casa è assolutamente indispensabile perché rende percettivamente agli altri la tribù temibile e perché accompagnata da una giusta ed equilibrata fase di crescita iniziale, aumenta molto il potenziale di acquisto e l’appeal per eventuali ipotetiche alleanze... Ma di questo ne parliamo dopo.
Altro fattore importante è riuscire a capire chi starta il mondo (in qualità di avversari o di eventuali ipotetici alleati).
Al momento dello start, è estremamente importante la disposizione dei vari players. Nei mondi ove era possibile, prediligevo sempre startare uno o due giorni dopo, poiché avendo la possibilità di sfruttare l’item dello spostamento, dopo aver visto la disposizione di nemici e/o amici si valutava il territorio più fertile per lo start. L’item spostamento rende il mondo, a mio avviso piu’ completo strategicamente dal punto di vista del founder che può curare nei minimi particolari la disposizione dei vari players.
Io, nella fattispecie ho sempre cercato di adeguare gli spostamenti dei players in base agli ipotetici nemici, posizionando quelli più forti e attivi in un fronte già ideale e quelli monodif o più deboli dietro e più protetti. Ovviamente nei limiti del possibile, fondamentale a parer mio, bisogna startare già con l’idea mentale di un fronte.
Negli ultimi mondi, dove questa possibilità è stata tolta si fa tribù già dall’inizio e si fanno gli scongiuri affinché il sistema piazzi la tua tribù in un luogo idoneo.
 

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
Sulla base dei mondi da me giocati (vinti e persi), ritengo che, per quanto riguarda le mie personali
attitudini, la tribu’ deve essere organizzata nel seguente modo:


a. founder
b. co- founder o admin
c. uno o due responsabili attacco
d .un responsabile difesa


a.

Il founder deve essere uno e uno solo, ho provato l’esperienza di condividere il comando con altri ma si e’ rivelata, per quanto mi riguarda, fallimentare ai fini, sia del mio divertimento, sia dell’ottimale andamento del gioco.
Il capo e’ sempre indiscutibilmente uno, non possono esserci due Comandanti perchè poi, inevitabilmente si verrebbero a creare le fazioni (cosa assolutamente da impedire sia nel real che nel gioco).
Il capo deve sempre assumersi le sue responsabilita’, sia nel bene che nel male, per essere seguito deve essere dotato di carisma notevole, se il player percepisce che il capo non e’ ne sicuro ne’ coerente, difficilmente lo segue e tende sempre a disinteressarsi e a perdere stimolo.
Per esser un buon capo bisogna sempre rispettare, nei giusti modi, tutti, dal top player all’ultimo portatore d’acqua, per far cio’, cosa estremamente importante, bisogna anche essere giusti e coerenti in tutte le cose che si fanno.
Mettere regole chiare e condivisibili sin dall’inizio, per evitare poi inutili e futili discussioni.
Tali regole vanno messe ben visibili in bacheca sin dalle prime battute. Non bisogna assolutamente mai creare privilegiati e non, perche’ tutto cio’ che si fa’ viene sempre recepito e percepito da tutti, con la conseguente nascita inevitabile di critiche che difficilmente, poi, si riesce a dissipare. Cose anche semplici come la suddivisione di villi delete o la conquista di villi barbari, deve sempre essere fatta in modo equo ed equilibrato, magari studiando una certa metodologia che poi dovra’ essere rispettata senza deroghe.Si puo’ scegliere, per esempio sin dall’inizio di fare tale suddivisione premiando i piu’ meritevoli, ma anche questa cosa deve essere ben chiara a tutti come paletto iniziale. Il capo deve anche essere un buon giudice..il founder quotidianamente e’ messo sempre davanti a dissidi e/o diatribi (anche per motivi futili) tra due o piu’ player che deve sempre cercare di risolvere nel modo piu’ giusto e imparziale possibile..mai deve lasciarsi prendere dalla simpatia per uno o per un altro.
L’imparzialita’ e’ assolutamente fondamentale perche se non lo si e’ poi nasce la percezione di un founder ingiusto.
Il founder e’ un punto di riferimento per tutti..e’ la stella che tutti devono osservare per trovare la retta via e per seguire una determinata strada..per poter fare questo il founder deve avere una abnegazione non comune e deve esserci sempre, .non puo’ assentarsi e/o disinteressarsi della tribu’..avrebbe poca vita. E finirebbe non seguito da tutti. Deve sempre essere reperibile, deve essere un confessore verso cui tutti possono sfogarsi nei miei game ricevevo quotidianamente centinaia di messaggi e immancabilmente a tutti davo sempre la medesima importanza cercando di rispondere nel modo piu’ equilibrato possibile evitando risposte ambigue. Le risposte che il founder deve dare sono chiare e soprattutto inattaccabili perche’ non devono esserci stati precedenti che possano confutare quelle decisioni..lo so che sembra facile..ma facile non e’..perche essendo tutti essere umani siamo portati ad avere sensazioni e sentimenti che magari possano influenzare decisioni anziche’ altre. Il founder, oltre che un giusto equilibrio psicologico e morale, deve anche avere una visione strategica non indifferente le decisioni finali, come detto precedentemente, spettano, dopo magari aver sentito il parere degli altri, sempre a lui..non puo’ lasciare le decisioni ad altri..nell’azione di comando bisogna essere decisi..se si sbaglia, si puo’ anche ammettere di aver sbagliato, tutti possono sbagliare, se si prende una decisione si deve avere dopo il coraggio di perseguirla senza tentennamento. Io sono del parere che anche l’attivita’ diplomatica (assolutamente importante e fondamentale in questo gioco) debba anche essere una prerogativa del founder,poiche’ a mio avviso strategia e diplomazia sono assolutamente interconnesse. Il founder deve anche essere in grado di delegare i giusti compiti selezionando quelli che hanno le migliori attitudini per determinate cose, in particolare le operazioni di attacco e le operazioni di difesa. Deve essere coadiuvato da un admin co founder
(che sia in grado di prendere la situazione in mano, in caso che il founder debba mancare per un qualcosa di improvviso). Queste figure selezionate vanno
a formare il cosiddetto Senato -->>la scelta del senato non e’ una cosa fatta a caso..Il senato e’ fondamentale per il buon andamento del gioco e deve essere come in simbiosi con il founder.
Nella mia particolare esperienza io ho sempre aperto un dialogo con il senato ove portare le varie situazioni e sentire il parere di tutti cercando di tenerne conto in un qualche modo. Il founder e’ il depositario di tutti i segreti della tribu, possono verificarsi situazioni ove il founder viene a
conoscenza di situazioni strategiche degli avversari ove e’ indispensabile una certa riservatezza. Si puo’ fare la scelta di riferire tutto al senato o di tenersi le cose piu’ riservate..a mio avviso non e’ indispensabile che tutti sappiano. L’azione diplomatica e’ assolutamente, come accennato,
importante. Chi ha la responsabilita’ di questa azione deve essere persona moralmente inattaccabile.
La reputazione e’ assolutamente importante.nel mio caso io ho sempre avuto una sola parola e, poiche’ questa cosa, nella maggior parte dei casi e’ risaputa da molti, poi si ha un certo vantaggio nello stipulare le le varie diplo poiche’ si dispone di una certa affidabilita’.
Questa e’ assolutamente importante. Nel mio caso tutte le volte che ho stretto una ally io non l’ho mai, dopo, tradita. Sono del parere che si vince e si perde tutti insieme e sono assolutamente contrario ai voltafaccia.


Capitolo teste calde.
In ogni tribù che si rispetti, malgrado tutte le selezioni possibili e immaginabili, escono sempre fuori le cosiddette teste calde.
Ho sempre cercato di trattare tali elementi con il dovuto tatto, badando bene a: non rimproverarli mai davanti a tutta la tribu (nei
limiti del possibile, qualche volta, umanamente qualche rimprovero e scappato anche a me) e cercando di poter dialogare con loro in privato. Ritengo che ognuno ha il proprio carattere..diventa una questione psicologica potersi confrontare con persone cosi..io sono sempre convinto che il pugno di ferro sia l’estrema ratio e bisogna cercare di condurre la cosa anche con un poco di furbizia al dialogo spesso dimostrando un fegato d’acciaio (prerogativa che nel buon founder non deve mancare).
Mai il il founder deve lasciarsi andare in un litigio davanti a tutti ma deve sempre discutere privatamente dove, ovviamente, ci si puo: anche prendere a legnate, chiarire ma dopo andare a bere una birra insieme. Il founder che litiga davanti a tutti, a mio avviso, dimostra una certa insicurezza e vulnerabilita’ tenuto conto che poi, presi dai vari stati d’animo si arriva a minacce, poi quelle minacce devono essere eseguite dal founder..senno perde di credibilita’ allora cosa assolutamente importante e’ non litigare e non minacciare la gente, nel corso di una rabbia si
possono dire cose di cui magari dopo ci si puo’ pentire..in questi casi bisogna solo chiamare in privato la persona e trattare con riservatezza la cosa.
In casi estremi (ma si possono contare) ho allontanato dalla tribu’ tali elementi, dopo ovviamente vari richiami e dopo tentati dialoghi, ma e’
successo mai sono entrato in un sitting per fare brutti scherzi alla gente. Si buttano fuori e gli si da possibilita’ di difendersi io ragiono cosi, tutti lo sanno.
 

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
b. Co-founder o admin

Questa e’ una figura assolutamente importante in una tribù i requisiti richiesti sono: l’abnegazione, carisma, bravura, rispetto verso tutti e soprattutto, cosa molto importante una grande fedelta’ verso il capo.
Ricordo di casi ove il co-founder e’ stato preso da invidie e/o altro perchè magari si sente a volte sottovalutato, cosi’ in realta’ non e’ il co founder deve essere cosi bravo da poter coesistere con una figura come il founder ma deve, a mio avviso, essere ancora piu’ equilibrato perche gli viene
richiesto di poter fare da trade union verso tutti.
L’admin e’ la persona di estrema fiducia scelta dal founder per svolgere questa avventura, e’ il confessore del founder, e’ la persona che, piu’ di tutti
gli puo’ dare consigli.
L’admin e’ l’ancora di salvataggio verso cui tutti si fiondano in casi di emergenza deve essere in grado, altrettanto di prendere decisioni e responsabilita’ senza tentennamenti e senza paura in caso di assenza del founder, deve altrettanto essere reperibile e non avere pause immotivate verrebbero recepite dalla tribu e perderebbe consenso e stima.

c.Responsabili attacco:

Nel corso della mia esperienza, sono giunto alla conclusione che questa e’ una delle figure piu’ importanti per lo svolgimento del gioco. Io prediligo avere due responsabili di attacco perche’ questo e’ un compito molto estenuante e snervante e alla lunga puo’ provocare disagio verso una sola persona e se invece sono due, che si consigliano e/o si intercambiano, la cosa diventa molto più leggera.
Nel corso delle mie direzioni ho scelto sempre, in qualita’ di founder, di non interferire nella strategia di attacco cioe’ nelle modalita’ delle operazioni.
Magari si puo’discutere in senato, quale e’ la cosa migliore da fare ma poi i metodi per portarla in pratica spettano solo ed esclusivamente a lui/lei.
Mai ho messo bocca e credo che questa cosa aiuti ,perchè chi e’ responsabile dell’attacco appunto percepisce di avere una grande responsabilita’, enorme considerazione e mette il massimo impegno
Sa che tutte le decisioni su come fare una op sono state prese da lui.
In questa cosa si puo’ anche fare bene o male, puo’ capitare di fare un grande risultato contro la tribu’ nemica o di fare un flop (magari per merito dell’attivita’ difensiva dell’altra tribu) non ci si deve abbattere
il gioco e’ fatto cosi in questi casi non bisogna mai disprezzare il lavoro fatto dal ministro attacco ma incoraggiarlo sempre affinche’ le prossime volte siano migliori.
Si possono conquistare 50 villi o se ne possono prendere solo 3.
Si valuta tutti insieme quali sono stati gli errori fatti, cosa e’ che non e andata bene e sulla scorta di queste cose si volta pagina e si reinizia unnuovo capitolo, mai dimostrarsi abbattuti. Se la op va bene e’ sicuramente al 70 per cento merito del responsabile di attacco che ha ideato il giusto modo per attaccare se la op va male, non e’ detto che sia tutto demerito suo, ma vanno valutate tutte le situazioni si cerca di capire cosa non ha
funzionato chi e’ stato meno attivo e/o non ha partecipato, allora si procede al richiamo, magari fatto in modo riservato e si cerca di capire il perche’ di una tale azione (tutti abbiamo un real).
Se le azioni e le inattivita’ vengono reiterate nel tempo allora e’ il caso di dare una qualche forma di
punizione (non corporale) e/o si puo’, al contrario, dare qualche incentivo ai piu attivi lasciando i meno attivi fuori dai privilegi. Il tutto deve sempre essere lineare e fatto con trasparenza e lealta’.
Se un player, soprattutto di grossa stazza, nel corso di una op ha problemi e non puo’ fare il propriolavoro (lanci notturni e quanto altro), allora e’ compito del founder e/o responsabile attacco trovare un rimedio o un sostituto, magari recuperandogli un sitter in tempo utile, per esempio, ovviamentese il player avvisa in tempo chi di dovere.

d.Responsabile difesa

Prediligo avere, nelle mie tribu’ un solo responsabile di difesa. Questa e’ una figura estremamenteimportante perche’ ha il compito di occuparsi della sicurezza della tribu’ in caso di attacchi.
Non possono esserci due responsabili tribu perche’ uno solo, a mio avviso deve avere il polso di questa situazione.Il responsabile della difesa e’ responsabile dei bunker da aprire che non devono ne’essere aperti a caso e ne’ essere il frutto di improvvisazione in quanto le dif della tribu’ devono
essere assolutamente centallinate. Il responsabile della difesa deve perfettamente essere a conoscenza della composizione del nemico..deve continuamente studiare come il nemico e’ disposto, in base ai suoi player piu’ attivi e bravi e adeguare le forze di conseguenza. Deve essere in grado di riuscire a capire dove possano svolgersi gli attacchi..in base a tanti fattori,player piu’ attivi e disposizione del territorio..pertanto deve avere il giusto intuito e perche’ no anche istinto.
Quando si riceve una op di attacco deve sempre essere in grado di poter smuovere e giostrare tutte le dif della tribu’..partendo dal presupposto che deve muovere per prime le dif lente e lontane per poi, successivamente impiegare le dif piu vicine, lasciando sempre quelle al confine ferme per le emergenze. Per poter far questo deve avere, come dicevo, sempre il polso della situazione delle dif dei vari player, sapere quali sono quelli difensivi e quali meno..quali sono i player che possono essere utilizzati in caso di estrema ratio per ninjate o riconquiste e quali in grado
di murare.
E’ necessario, per fare questo seguire sin dagli inizi la crescita della tribu’ osservare continuamente la disposizione delle truppe ed eventualmente dare dei suggerimenti su come disporle (paladini dif ecc). Il responsabile dif deve essere obbedito senza fiatare..assolutamente importante se lui dispone uno spostamento di truppe questo deve essere fatto senza tentennamenti.
 

FreeDrinnk

Supporter di Gioco
Team di supporto
Numero di reazioni
2.510
ANDAMENTO DEL GAME
Una volta organizzata la tribù, come sopra, si deve solo crescere in assoluta tranquillità, importante la partecipazione corale di tutti che dovranno seguire le novità che mano mano vengono inserite in bacheca con le varie disposizioni o con le linee strategiche.
In particolare io prediligo di tanto in tanto fare dei punti di situazione.
Cosa che, e’ stata sempre ben accettata perche cosi facendo tutti vengono coinvolti e tutti vengono resi partecipi
Aprire dei forum di discussione, mano mano che il gioco procede e’ assolutamente importante perche in tal modo tutti possono esternare la propria opinione liberamente
Sono contrario a prendere pero’ le decisioni importanti (strategiche, diplomatiche) a votazione Secondo la mia esperienza queste decisioni vanno prese dal founder coadiuvato dal senato per due motivazioni.
Primo perchè sono un convinto assertore che si la democrazia e’ bella ma le decisioni le prende sempre uno, secondo perche’ sia il founder e il senato hanno una visione strategica di insieme che molti non hanno, per svariati motivi.
Il game puo, avere sicuramente momenti felici e momenti meno felici ma non bisogna mai abbattersi, le op attacco difesa/attacco si susseguono fino ad arrivare alla parte finale che può essere determinata da una vittoria o da una sconfitta.



4. FINE GAME -->> quando un mondo finisce, puo’ finire per due modi:


a. una vittoria
Ovviamente nasce la soddisfazione corale per il risultato raggiunto. Si stabiliscono, con gli alleati ( se ci sono) i vari paletti per una possibile tribu’ finale e si procede.
Ovvio che ci sara’ sempre qualche scontento perche magari e’ stato lasciato fuori dalla tribu finale. Nella mia esperienza le liste dei partecipandi della tribu’ finale sono state sempre improntate sulla meritocrazia..chi si e’ impegnato nel corso del game, chi ha avuto la giusta abnegazione, chi si e’ istinto nelle op ha sicuramente un posto..chi invece si e’ disinteressato o magari e’ stato meno attivo magari passa in secondo piano.

b.sconfitta
Non bisogna mai andare ad accusare altri di tutto cio’ che si e’ fatto se si perde si e’ vero che tutti sono responsabili, ma il principale responsabile della sconfitta rimane chi ha preso le decisioni per tutta la durata del game e per chi, in questo caso non ha saputo impostare il gioco o ha
sbagliato la nomina dei responsabili, cioe’ il founder. bisogna sempre assumersi le proprie responsabilità senza accusare gli altri di cose che non hanno fatto.
Non bisogna mai avere rancori inutili. Ci si deve sempre ricordare che si tratta sempre e solo di un gioco e magari si pianifica un
nuovo mondo e cosi via.
 

Dago39

Best Founder 2021
Numero di reazioni
798
Io credo che invece di sparare cavolate (dette da persone come te e prive di qualsiasi considerazione per quanto mi riguarda) potreste dire la vostra versione del buon founder o almeno cercare di dire quali punti a vostro avviso sono errati. Invece di blaterare cose prive di ratio cercate di dire la vostra e amen. Se sono state dette cose errate dite quali sono senza sparare giudizi così giusto per il piacere di offendere o altro. Non credo sia chiedere troppo. Io ovviamente per quanto mi riguarda non risponderò più alle provocazioni dette a caso

P. S. Leggibilità 0? Mi rendo conto che forse per alcuni è troppo difficile la comprensione di semplici frasi.. Faremo più attenzione anche a questo.. Tranquilli

Testo modificato dallo Staff per contenuti inappropriati
 
Ultima modifica di un moderatore:

jah.103

Cavaliere
Numero di reazioni
1.407
Io credo che invece di sparare cavolate (dette da persone totalmente inette come te e prive di qualsiasi considerazione per quanto mi riguarda) potreste dire la vostra versione del buon founder o almeno cercare di dire quali punti a vostro avviso sono errati. Invece di blaterare cose prive di ratio cercate di dire la vostra e amen. Se sono state dette cose errate dite quali sono senza sparare giudizi così giusto per il piacere di offendere o altro. Non credo sia chiedere troppo. Io ovviamente per quanto mi riguarda non risponderò più alle provocazioni dette a caso

P. S. Leggibilità 0? Mi rendo conto che forse per alcuni è troppo difficile la comprensione di semplici frasi.. Faremo più attenzione anche a questo.. Tranquilli

Leggibilità (o intelligibilità): "chiarezza di ordine interpretativo o percettivo" (ad esempio: di un testo).
Le tue frasi sono semplici, i tuoi concetti anche (ovviamente un founder scarso non può di certo portare argomentazioni complesse).
Quello che intendo è che una guida in formato "wall of text" è inguardabile.

Poi ti invito ad utilizzare dei toni e della parole più consone al forum.

Testo modificato dallo Staff per contenuti inappropriati
 
Ultima modifica di un moderatore:

Paboo

Borghese
Numero di reazioni
275
In pratica la guida per fare il founder dice di delegare I compiti da founder delegare la scrittura delle op e delegare la gestione delle difese, ora si che mi sento pronto per fondare sempre se non c'è altro che bisogna saper delegare prima di fondare?
 
Ultima modifica:

KissAndDie

Conte
Numero di reazioni
1.891

Marracash17

Latifondista
Numero di reazioni
113
A me è piaciuta molto. Prendo spunto per idee. Magari non da founder. Ma per il gioco in generale

Ma c'è qualcuno che deve farsi lo splendido, forti della carriera -.-

In realtà secondo me, i geni che commentano in negativo volevano scritto dei piani nello specifico.

Ma qui ci sono (solo) mille basi.
 
Ultima modifica:

lucifero900

Barone
Numero di reazioni
797
A me è piaciuta molto. Prendo spunto per idee. Magari non da founder. Ma per il gioco in generale

Ma c'è qualcuno che deve farsi lo splendido, forti della carriera -.-

In realtà secondo me, i geni che commentano in negativo volevano scritto dei piani nello specifico.

Ma qui ci sono (solo) mille basi.
eh ma tu sei masochista ahahahhaa
 

CC510

Community Manager
Team di supporto
Numero di reazioni
2.421
Dago si è dimostrato molto altruista e disponibile nel condividere le sue idee e la sua esperienza con la Community: c'è solo da ringraziare chi investe del tempo in queste iniziative.
Ciò che potete leggere non è la verità assoluta ma una guida basata sul suo punto di vista, pensavamo che la cosa fosse abbastanza intuibile nelle primissime righe della discussione:


ci teniamo a ringraziare @Dago39 per aver accettato di condividere con noi la sua esperienza

Non condividete le sue idee?
Legittimo, vi inviterei però a proporre una visione alternativa piuttosto che flammare a caso.
 

nuvolari

Nobile
Numero di reazioni
536
Ultima modifica:
In cima